Riabilitazione neuro motoria con stimolazione visiva su treadmill o pedane

Nel 2005 Zebris Medical GmbH brevetta a livello internazionale il primo sistema baropodometrico per Gait Analysis su Treadmill.

Nel 2009 la casa tedesca brevetta il primo sistema per riabilitazione neuro motoria mediante stimolazione visiva, con i dati provenienti dalla Gait Analysis in tempo reale da piattaforma a sensori capacitivi su treadmill e su pedane fisse.

La metodica è affascinante e geniale al tempo stesso; attraverso i dati provenienti in tempo reale dalla deambulazione su treadmill baropodometrico (quindi decine, se non centinaia di passi consecutivi), il sistema è in grado di effettuare un calcolo del grado di rotazione podalica, dell'ampiezza del passo e della simmetria laterale, riuscendo a calcolare le dominanze di ciascun singolo arto inferiore.

A quel punto il terapista che segue il paziente motuleso o con deficit di deambulazione, riesce in tempo reale, con la deambulazione del paziente stesso, a modificare ed ottimizzare la serie di passi in maniera virtuale, dal momento che uno speciale proiettore proietta sul nastro trasportatore i passi ottimizzati e un monitor posto davanti al paziente crea una schermata che fa vedere i passi veri del paziente e quelli ottimizzati sui quali quest'ultimo dovrà sovrapporsi. Con questo biofeedback visivo il paziente avrà un recupero della motricità molto più veloce, come gli studi delle università cliniche tedesche ci stanno dimostrando.

 

Top ^