Tecnologia Zebris

zebris Medical GmbH è un’ azienda innovativa che ha successo da molti anni nel campo dello sviluppo e della produzione di apparati per analisi tridimensionale del movimento con tecnologie straordinariamente efficaci ed avanzate per la misurazione della forza nella biomeccanica.

La casa tedesca con base a Isny im Allgau, decana dell’analisi biomeccanica, ha inventato e commercializzato i sensori capacitivi nelle pedane baropodometriche nel lontano 1987.

Nel 2005 ha brevettato e commercializzato il primo treadmill baropodometro per acquisizione di centinaia di passi continui e analisi del movimento degli arti inferiori.

Nel 2010 ha brevettato il primo sistema di realtà virtuale e stimolazione visiva per i pazienti parkinsoniani in baropodometria su treadmill.

Nel 2010 e dopo due anni di test l’Istituto Superiore di Sanità con lo studio condotto dall’Ingegnere Claudia Giacomozzi (Dept. of Technology and Health, Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena 299, 00161 Roma), conferma l’eccellente qualità della tecnologia di misurazione che utilizza gli stessi sensori capacitivi dei sistemi zebris quali FDM-S, FDM e FDM-T. Le pedane zebris risultano avere la tecnologia più affidabile e con minor margine di errore a livello internazionale.

La tecnologia zebris è attualmente lo stato dell'arte in baropodometria/stabilometria e nella tecnologia a ultrasuoni.

Per il 2011 zebris ha appena presentato le nuove linee di pedane lunghe 1.7 e 2.5 Mt e i treadmill per il settore della riabilitazione neuromotoria. L’altro progetto in via di realizzazione è il nuovo Surface Scan destinato a segnare i tempi per innovazione e tecnologia; si tratta di un puntatore ad ultrasuoni che unisce 2 diverse metodiche di scansione della cute (optoelettronica e ad ultrasuoni), per la ricostruzione grafica e numerica dei corpi vertebrali e il loro grado di rotazione.

 

Top ^